dcsimg

pubblicato il 23 ottobre 2019 in la vita

Ecco la mappa interattiva delle specie a rischio estinzione

La sesta estinzione di massa è sotto i nostri occhi: sempre più animali sono classificati in pericolo di estinzione a causa dalle attività umane, come deforestazione, urbanizzazione, allevamento, agricoltura, pesca e bracconaggio. A questo si aggiungono i cambiamenti climatici, che contribuiscono ad accentuare quella che gli scienziati hanno definito la sesta estinzione di massa. Per avere un quadro a livello globale e cercare di prendere provvedimenti più mirati ed efficaci, è stata sviluppata una mappa interattiva che segnala il numero di specie estinte, in via di estinzione e vulnerabili in ciascun Paese. Stilata grazie ai dati raccolti dalla Iucn e dal Wwf, la Animal endangerment map offre uno sguardo dettagliato sulla fauna in pericolo per quei Paesi che dispongono di dati sufficienti: le specie, divise per gruppo tassonomico, sono state inserite in cinque classificazioni, ovvero estinta, estinta in natura, in pericolo critico, in via di estinzione e vulnerabile, in base alla dimensione delle popolazioni e al tasso di declino delle popolazioni negli ultimi dieci anni o tre generazioni. La mappa consente inoltre di fare un confronto tra dieci anni fa e l’attuale situazione, evidenziando, nella maggior parte dei casi l’esponenziale aumento delle specie minacciate, e in altri il successo delle politiche di conservazione.

Con il patrocinio del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006