dcsimg

pubblicato il 5 settembre 2019 in energia

A Roma l’abbandono dei rifiuti è monitorato dall’alto

E’ stato recentemente avviato un progetto pilota che si avvarrà delle immagini dei satelliti ottici e radar della costellazione Cosmo-SkyMed per  monitorare il fenomeno di abbandono dei rifiuti nella città di Roma. Grazie alle immagini satellitari si cercherà anche di individuare le aree edificate con potenziale evasione TaRi. Il progetto nasce dalla collaborazione tra Ama S.p.A., società che opera nel settore dei servizi ambientali per conto del Comune di Roma, e-Geos (joint venture tra Telespazio – Gruppo Leonardo – e Agenzia Spaziale Italiana) e Agenzia Spaziale Italiana. Ama utilizzerà le moderne tecnologie satellitari per capire e contrastare il fenomeno di abbandono indiscriminato dei rifiuti sul suolo pubblico e per individuare fenomeni di evasione legati a mutamenti, non censiti, del territorio. Per la prima volta i dati saranno acquisiti con una frequenza settimanale. Il progetto sperimentale avrà la durata di 4 mesi (1 settembre – 31 dicembre 2019). Se avrà un esito positivo, la collaborazione proseguirà con un specifico accordo fra Ama e Asi.

Con il patrocinio del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006