dcsimg

pubblicato il 2 settembre 2019 in la vita

Conclusa la Cop 18 della Cites

Si è conclusa la diciottesima Conferenza delle parti (Cop 18) della Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione (Cites), svoltasi a Ginevra, in Svizzera, dal 17 al 28 agosto. Alcuni degli obiettivi raggiunti sono stati il porre limiti più severi al commercio di elefanti africani catturati in natura e destinati a zoo e circhi, la conferma del divieto del commercio d’avorio, la messa al bando del commercio della lontra liscia, il rafforzamento della protezione delle giraffe, di numerose specie di squali (in particolare lo squalo mako), di diverse tartarughe, coralli e legni tropicali. Alla conferenza hanno preso parte le delegazioni provenienti da 180 Paesi centinaia di organizzazioni internazionali.

La CITES (Convention on International Trade of Endangered Species, Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione) regola il commercio internazionale di fauna e flora selvatiche in pericolo di estinzione. Si tratta di una convenzione internazionale firmata a Washington nel 1973 che non si limita alla protezione delle singole specie ma anche del commercio delle loro parti e prodotti derivati, come pelli, legname, estratti di piante, in modo da garantire un commercio internazionale sostenibile delle specie selvatiche.
La prossima Conferenza si terrà nel 2022 in Costa Rica.

Con il patrocinio del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006