dcsimg

pubblicato il 21 marzo 2019 in acqua

Giornata Mondiale dell’Acqua 2019

Provate a immaginare la nostra vita senza acqua: non potremmo bere, mangiare, lavarci. Non ci sarebbero piante e animali, non pioverebbe, non ci sarebbero mari, fiumi, laghi… Insomma, senza acqua la vita sulla nostra Terra non esisterebbe. E’ per questo che l’Organizzazione delle Nazioni Unite ha istituito la Giornata Mondiale dell’Acqua (World Water Day), celebrata ogni anno il 22 marzo. Si tratta di una ricorrenza istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1992, a seguito della conferenza di Rio, per ricordare l’importanza di questa risorsa fondamentale per la vita. Il tema scelto per la Giornata Mondiale dell’Acqua 2019 è “Non lasciare nessuno indietro” (Leaving non one behind): l’acqua infatti è un bene di tutti e tutti gli uomini, le donne e i bambini del mondo hanno diritto ad avere acqua pulita e disponibile per soddisfare le loro necessità. La scelta di questo tema invita a riflettere sulle difficoltà che milioni di persone affrontano ogni giorno per rifornirsi di poca acqua e per giunta di scarsa qualità e, insieme, esorta a cooperare per ridurre tali difficoltà.

Nel 2010, l’ONU ha riconosciuto l’accesso all’acqua potabile e a strutture igienico-sanitarie pulite e sicure come un diritto umano essenziale per il pieno godimento della vita. Il diritto umano all’acqua dovrebbe garantire a chiunque, senza discriminazioni, di disporre di acqua sufficiente, sicura, pulita e accessibile per gli usi personali e domestici, che includono l’acqua dabere, per il lavaggio degli indumenti, la preparazione del cibo e l’igiene personale e domestica.

Per saperne di più sulla Giornata Mondiale dell’Acqua clicca qui.

Approfondisci con eniscuola
La risorsa acqua
Il risparmio idrico

Con il patrocinio del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006