dcsimg

pubblicato il 14 settembre 2018 in energia

Gli imballaggi di plastica diventano una pista ciclabile

A Zwolle, in Olanda, è stata realizzata la prima pista ciclabile al mondo costruita con plastica proveniente dal riciclo di bottiglie, bicchieri di plastica e imballaggi vari. I 30 metri di pista ciclabile di plastica realizzata contengono plastica riciclata equivalente a oltre 218.000 bicchieri di plastica o 500.000 tappi di plastica. La pista è dotata di sensori per monitorare le prestazioni della strada, compresa la sua temperatura, il numero di biciclette che la attraversano e la sua capacità di far fronte al traffico. Si tratta di un progetto pilota innovativo, sviluppato da Anne Koudstaal e Simon Jorritsma, che potrebbe coinvolgere tutta l’Olanda. I vantaggi che deriverebbero dall’utilizzo di questo materiale riciclato sono numerosi, a partire dal minore utilizzo di asfalto, responsabile dell’emissione di 1,5 milioni di tonnellate di CO2 all’anno, pari al 2% delle emissioni globali del trasporto su strada. Inoltre si avrebbe una migliore gestione della plastica, la cui produzione in Europa ammonta a 25 milioni di tonnellate ogni anno. Dopo Zwolle, un secondo percorso sarà installato a Giethoorn in Overijssel e molto probabilmente anche a Rotterdam.

Con il patrocinio del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006