dcsimg

pubblicato il 29 luglio 2018 in la vita

Giornata Internazionale della Tigre 2018

Si celebra oggi, 29 luglio, la Giornata Internazionale della Tigre, fondata in occasione del vertice sulla tigre di San Pietroburgo nel 2010, quando tutti i paesi ancora interessati alla presenza della tigre si sono impegnati per l’obiettivo Tx2 – raddoppiare il numero delle tigri selvatiche entro il 2022. L’obiettivo della giornata è porre l’attenzione di tutto il mondo sulla conservazione di questo animale. La tigre, infatti, è una delle specie a maggiore rischio di estinzione: è stato stimato che sono rimaste solo 3.000 tigri in natura, oltre il 97% in meno rispetto a cento anni fa. Le principali minacce sono costituite dal bracconaggio e dalla distruzione delle foreste e del loro habitat naturale. Nelle foreste dei paesi del Sud Est asiatico il ruggito della tigre è sempre più labile, poichè si sta assistendo a un rapido depauperamento delle risorse forestali. Intere foreste, infatti, stanno sparendo per sopperire alla domanda globale dell’industria del legname o per la crescita dell’agricoltura. Per quanto riguarda il bracconaggio si calcola che ogni settimana due tigri vengono uccise per il commercio illegale di pellicce e ossa, ma i livelli di bracconaggio reali potrebbero essere significativamente più alti perché per sua natura il mercato illegale sfugge ai controlli. Si teme quindi che i paesi che non svolgono indagini nazionali  potrebbero perdere le loro popolazioni di tigre a causa dei bracconieri senza rendersene conto.

Per saperne di più
Facebook.com/InternationalTigerDay
The IUCN Red List of Threatened Species

Con il patrocinio del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006