dcsimg

pubblicato il 3 luglio 2018 in energia

Nuove batterie al litio che non temono il freddo

Le batterie al litio, per loro “natura”, non vanno molto d’accordo con le rigide temperature, al di sotto dei 10°. Il freddo, infatti, aumenta la loro resistenza interna e la tensione si attenua e la capacità di capacità di carica  della batteria diminuisce, accorciando così la vita del dispositivo. Grazie a  un team di ingegneri della Pennsylvania State University le batterie al litio sono ora ingrado di sfidare il freddo estremo. Le batterie a cui stanno lavorando, infatti, saranno in grado di auto-riscaldarsi e mantenere alte le prestazioni anche con temperature sotto lo zero.

Batteria al litio autoriscaldante. Crediti: Chao-Yang Wang / Penn State

In questo modo i veicoli elettrici potranno avere più ampia diffusione, in Paesi ad esempio come il Canada o nel Nord Europa. I ricercatori hanno pubblicato i risultati dei loro test nell’ultima edizione di Proceedings of the National Academy of Sciences. Hanno scoperto che le loro batterie al litio autoriscaldanti sono capaci di sopportare 4.500 cicli di carica rapida (15 minuti) a zero gradi centigradi, con una perdita di capacità del 20%, pari a circa 12,5 anni di funzionamento in un veicolo elettrico.

Con il patrocinio del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006