dcsimg

pubblicato il 2 maggio 2018 in energia

Sacchetti biodegradabili: il cliente potrà portarli da casa

Dopo l’ok del Consiglio di Stato del 21 marzo scorso, arriva anche quello del Ministero della Salute: sarà permesso portarsi da casa i sacchetti per frutta e verdura, senza dover prendere quelli forniti a pagamento dal negozio. La circolare del Ministero della Salute fa inoltre chiarezza sulle caratteristiche dei sacchetti portati da casa:  dovranno essere monouso (quindi, non riutilizzabili), nuovi (quindi, non utilizzati in precedenza), integri, adatti per gli alimenti e compostabili in tre mesi. Sono le stesse caratteristiche ambientali previste dalla legge 123/2017 che ha introdotto l’obbligo dei sacchetti compostabili a pagamento dal 1°gennaio 2018.
Gli operatori del settore alimentare non potranno impedire l’utilizzo da parte dei consumatori e dovranno inoltre verificare l’idoneità e la conformità dei sacchetti utilizzati dal consumatore, potendo anche vietare i sacchetti non conformi.

Con il patrocinio del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006