dcsimg

pubblicato il 8 gennaio 2018 in aria

Clima: il 2017 è stato il secondo anno più caldo di sempre

Il 2017 sarà ricordato come l’anno dei record climatici: l’anno che si è appena concluso, infatti, è stato il secondo più caldo di sempre, preceduto soltanto dal 2016. A dichiararlo sono le stime recentemente diffuse dal Copernicus Climate Change Service europeo, che riporta che la temperatura media globale del pianeta, tra gennaio e settembre, è stata di 1,2 °C più alta rispetto all’epoca pre-industriale (1850), a causa del riscaldamento globale.
Un altro fattore da tenere in considerazione è che questo infausto record è stato raggiunto senza l’influenza di El Niño, il fenomeno climatico che provoca il riscaldamento delle acque del Pacifico, passato nel 2016. Gli anni caratterizzati da El Niño sono generalmente più caldi rispetto alla media, poichè la cessione di calore dalle acque del Pacifico orientale alla bassa atmosfera terrestre porta a un incremento di temperatura superficiale pari a 0,1-0,2 °C. Se si tiene conto di questa cosa, possiamo considerare il 2017 l’anno “neutrale” più caldo di sempre.
Numeri preoccupanti, se teniamo conto che abbiamo l’obiettivo di contenere il riscaldamento globale entro i +1,5 °C da qui a fine secolo, secondo gli accodi sul clima firmati a Parigi.

Con il patrocinio del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006