dcsimg

spazio

I neutrini

I neutrini sono particelle neutre ed estremamente leggere, tanto che per molto tempo si è creduto che avessero massa nulla. Oggi sappiamo che possiedono una massa molto piccola e che possono essere di tre tipi, o sapori.
La particolarità di queste particelle è che interagiscono pochissimo con la materia. I neutrini passano infatti indisturbati attraverso ogni oggetto che incontrano senza lasciare traccia (o quasi): anche ora, mentre state leggendo, stanno passando 100 miliardi di neutrini al secondo attraverso il vostro pollice, ma in media solo 1 neutrino all’anno potrebbe interagirci! Catturare i neutrini è un compito molto difficile e può essere fatto solo in determinate situazioni, come, per esempio, in luoghi che possano essere raggiunti solo dai neutrini; per questo si costruiscono laboratori sottoterra a grande profondità come sotto il massiccio del Gran Sasso in Abruzzo.
Ad aumentare la curiosità intorno al neutrino si è scoperto un fenomeno, noto col nome di oscillazione di sapore, per cui in certe condizioni un neutrino può cambiare tipo dopo aver percorso un certo cammino. Insomma sembra che i neutrini siano particelle fantasma con una inclinazione al trasformismo.
I neutrini possono avere diverse origini sia naturali sia artificiali. Il Sole è una potente sorgente di neutrini che vengono emessi dal nucleo durante le reazioni di fusione nucleare. Proprio perché non sono portate a mescolarsi con il resto della materia, queste particelle riescono a fuoriuscire dal Sole immediatamente, al contrario della luce che impiega 10 milioni di anni per risalire in superficie, e costituiscono un oggetto di studio molto importante visto che sono gli unici portatori di informazione diretta di ciò che avviene nel nucleo della nostra stella.

Con il patrocinio del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006