dcsimg

ecosistemi

La dieta mediterranea

dieta_medi

Avendo constatato che le popolazioni che abitano il bacino del Mediterraneo sono particolarmente longeve e indenni da malattie degenerative, ricercatori e scienziati hanno studiato le qualità intrinseche della loro alimentazione, detta appunto, dieta mediterranea. Dalle ricerche è infatti emerso che l’olio di oliva, presente nella maggior parte delle pietanze, è ricco soprattutto di acidi grassi monoinsaturi, ed è quindi particolarmente utile nel prevenire e combattere l’ipercolesterolemia e l’aterosclerosi. Sembra addirittura che la composizione degli acidi grassi dell’olio extra vergine di oliva sia particolarmente simile al latte materno umano, per cui può essere uno dei primi alimenti dopo lo svezzamento. Il pesce, specie quello azzurro, è ricco di sostanze che favoriscono l’HDL o High-Density Lipoproteins (il cosiddetto “colesterolo buono” che tiene pulite le arterie e combatte gli altri tipi di colesterolo dannosi), ed è inoltre facilmente digeribile e ricco di proteine pregiate.
La pasta, altro alimento di base, e altri carboidrati complessi forniscono energia; se correttamente condita, la pasta non fa ingrassare! Un aspetto interessante è l’uso tradizionale di piante spontanee, tipiche delle singole zone. Le piante spontanee, se vengono colte in zone lontane dalle industrie, dall’abitato, dalle strade e dai terreni agricoli, sono per loro natura ‘biologiche”, cioè relativamente indenni da residui indesiderati; inoltre sono particolarmente ricche di principi nutritivi, come per esempio alcuni sali minerali e oligoelementi di cui gli altri vegetali sono ormai carenti. Anche le piante aromatiche diffuse in tutta la macchia sono ampiamente utilizzate e, oltre a rendere più saporite e più digeribili le pietanze, permettono di ridurre il consumo di sale e condimenti grassi che, usati in dosi eccessive, sono pericolosi per la salute.
Infine, frutta e verdura contengono addirittura una farmacopea intera, che si sta sempre più scoprendo e valorizzando, per la prevenzione di un grande numero di malattie, e il vino è considerato da molti parte integrante della dieta mediterranea. Se consumato in quantità moderata e a condizione che sia genuino e ben fatto, il vino è una bevanda utile per la salute, in particolare per le arterie.

Con il patrocinio del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006