dcsimg

aria

Il mago del tempo

Da sempre il grande sogno dell’uomo è stato quello di poter controllare gli eventi atmosferici, in particolare le precipitazioni. In tutte le culture si conoscono riti per propiziare la caduta della pioggia, o, al contrario, per arrestarla.
La possibilità di produrre pioggia è, con le moderne conoscenze e tecnologie, un sogno non ancora attuabile. La ricerca scientifica è comunque impegnata nel capire come produrre artificialmente pioggia da nubi stratificate o cumuliformi, ritenute tra le più adatte, utilizzando la tecnica dell’inseminazione: aerei appositamente attrezzati immettono nel corpo delle nubi cristalli di ghiaccio secco (CO2 a -80°C) o di ioduro di argento, al fine di generare i nuclei di condensazione che favoriscono il processo di formazione di gocce di pioggia.
L’obiettivo di queste ricerche è ad esempio quello di provocare precipitazioni per “scaricare” sotto forma di pioggia nubi che potrebbero dare invece precipitazioni sotto forma di grandine, evitando così il danneggiamento dei raccolti. Oppure questa tecnica potrebbe essere utilizatta per indebolire i cicloni tropicali nelle prime fasi della loro formazione e ridurre il numero di fulmini durante i temporali.

Con il patrocinio del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006