dcsimg

aria

Tramonti rossi

All’alba e al tramonto, la radiazione solare arriva al suolo con un angolo di incidenza molto basso, per cui i raggi solari devono attraversare uno spesso strato di atmosfera, in particolare dei suoi strati più bassi, quelli più ricchi di pulviscolo e di umidità: questi diffondono in maggior quantità le radiazioni di lunghezze d’onda più lunga, e quindi il cielo ci appare di colore rosso o arancione. Tanto maggiore è la quantità di pulviscolo atmosferico, tanto più “colorati” risulteranno i tramonti e le albe.
Quando si verificano eruzioni vulcaniche che immettono grandi quantità di ceneri nell’atmosfera, è comune osservare, nelle zone interessate, albe e tramonti con colori insoliti: in occasione di eruzioni particolarmente violente, il fenomeno si osserva anche a migliaia di km di distanza, come, per esempio, per l’eruzione del vulcano Krakatoa, in Indonesia, che ha provocato tramonti insolitamente colorati anche in Europa.

Con il patrocinio del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006