dcsimg

aria

Tramonti rossi

All’alba e al tramonto, la radiazione solare arriva al suolo con un angolo di incidenza molto basso, per cui i raggi solari devono attraversare uno spesso strato di atmosfera, in particolare dei suoi strati più bassi, quelli più ricchi di pulviscolo e di umidità: questi diffondono in maggior quantità le radiazioni di lunghezze d’onda più lunga, e quindi il cielo ci appare di colore rosso o arancione. Tanto maggiore è la quantità di pulviscolo atmosferico, tanto più “colorati” risulteranno i tramonti e le albe.
Quando si verificano eruzioni vulcaniche che immettono grandi quantità di ceneri nell’atmosfera, è comune osservare, nelle zone interessate, albe e tramonti con colori insoliti: in occasione di eruzioni particolarmente violente, il fenomeno si osserva anche a migliaia di km di distanza, come, per esempio, per l’eruzione del vulcano Krakatoa, in Indonesia, che ha provocato tramonti insolitamente colorati anche in Europa.

 
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006