dcsimg

terra

Ghiaccio nelle grotte

In ambiente di alta montagna o alle alte latitudini, molte grotte contengono al loro interno depositi di ghiaccio, a volte anche in quantità importanti. La più comune causa di formazione di ghiaccio in grotta è, in inverno, il congelamento dell’acqua che percola attraverso le fessure, in prossimità degli ingressi, dove le temperature della grotta risentono delle rigide temperature esterne. A volte si possono formare piccoli laghi ghiacciati, dove il ghiaccio può rimanere anche per diversi anni. In alta montagna, il ghiaccio si forma per accumulo e trasformazione di neve caduta nei pozzi d’ingresso. Lo studio del ghiaccio in grotta, affrontato in modo analogo allo studio delle carote prelevate sui ghiacciai, con analisi isotopiche e di composizione chimica, può dare preziosissime informazioni sulle variazioni climatiche più recenti.

Con il patrocinio del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006