terra

Che cosa sono le colline?

Una collina è un rilievo naturale della superficie terrestre. In genere è caratterizzata da un’altezza inferiore ai 600 metri: è meno elevata di una montagna e ha una forma meno spigolosa.
Alcune colline (dette da costruzione) si sono formate a causa dell’accumulo di detriti (rocciosi o sabbiosi) depositati dai ghiacciai (colline moreniche) o dal vento (dune sabbiose). Di questo gruppo fanno parte anche le colline di origine vulcanica (ad esempio quelle che ci sono in Campania e nel Lazio) che si sono formate in seguito all’accumulo del materiale eruttato dai vulcani dell’Italia Centrale. Altre forme collinari (dette da distruzione) si sono formate a causa dell’erosione di aree della superficie terrestre in origine più elevate. Osservando un paesaggio collinare si nota la presenza di vigneti, uliveti o pioppi che dimostrano l’elevata fertilità di questi terreni. Spesso si nota, poi, che il paesaggio collinare è fortemente modificato dalla presenza dell’uomo: diverse cittadine e strade sono arroccate sulla vetta o lungo le dorsali di una collina (ad esempio Loreto e Urbino).

Con il patrocinio del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006